Stefano Venturi, CEO di Cisco Italia, organizza un aperitivo a Milano e invita 100 blogger “influenti”; Gaspar dice la sua e ne nasce una interessante discussione nei commenti. Discussione che ho seguito con interesse ma che mi ha fatto nascere un po’ di domande e che mi ha mandato un po’ in confusione. Forse sono un po’ tonto ma vorrei capire…

  1. 100 blogger influenti… chi decide che un blogger è più influente di un altro? Cosa significa “blogger influente”? E influente a quale scopo? Quelli esclusi non sono influenti, perchè? Non li fila nessuno? O dicono solo ca…volate non degne di nota?

  2. Stefano Venturi risponde a Gaspar nei commenti e dice testualmente “ho voluto comunque organizzare l’incontro del 21 Maggio per conoscere meglio le persone che animano le discussioni più interessanti sul web” Ah… capito… ma scusate non ci sono i BarCamp? Io a dicembre volevo capire un po’ meglio il mondo dei blogger e conoscerne alcuni, non ho organizzato un aperitivo a Lugano in ditta ma sono andato a Torino al BarCamp, quale migliore occasione per conoscere meglio le persone che animano le discussioni più interessanti sul web. E in effetti è stato così!!! Ho sbagliato qualcosa???

  3. Io quindi non essendo invitato non dico nulla di interessante e neppure sono influente… urca… mi sto demoralizzando… e così tutti gli altri… insomma la blogsfera italiana è fatta da 100 persone e gli altri giochicchiano con il blog come passatempo… almeno questo potrebbe sembrare a prima vista…

  4. Leggo, sempre nei commenti, che Roberto Dadda dice, testualmente: “Io credo che Venturi con l’aperitivo e la chiaccherata con i blogger voglia ottenere esattamente quello che ottiene dai giornalisti quando organizza una conferenza stampa: sensibilizzare chi ha già un rapporto con il pubblico sulle attività e le strategie di Cisco.” Ah… In pratica se io fossi un blogger “influente” e andassi all’aperitivo allora ne uscirei sensibilizzato e interessato soprattutto nello scrivere argomenti inerenti a quanto sentito durante la serata, magari anche perchè mi hanno trattato bene, coccolato, con belle signorine bionde dagli occhi azzurri che mi sorridevano e mi offrivano l’aperitivo… capito…


No, anzi, non ho capito… allora non ho capito cosa significa avere un blog… perchè io influente o meno ci scrivo quello che mi pare e se proprio mi devo sensibilizzare lo faccio da me, cercando ciò che mi interessa direttamente da casa, sulla rete, magari leggendo i blog e le info che reputo, per me, influenti!
O no?

Creazione menù tipo Office 2007
La targa "normale"

Informatics, ski racer, loves Finland, Norway, mountains, squash, photography, Drones and RC Helicopter – Snapchat: andrea.perotti

Translate »