Ieri avevo scritto a riguardo dell’entrata in vigore a Milano della tassa Ecopass per l’accesso in centro, nell’area dei Bastioni.

In un primo momento si era diffusa la notizia che le auto con targa Svizzera fossero esentate. Poi c’era stata una smentita, e il mio post aveva subito correzioni durante la giornata inseguendo le varie e contrastanti voci che non facevano altro che creare confusione!

Sono tornato sull’argomento perchè sembrerebbe che nemmeno all’interno del Comune di Milano, nemmeno gli organi ufficiali, siano in accordo tra di loro e sappiano cosa dire…

Come riportato oggi sul Corriere del Ticino a pagina 9, Mario Crippa, ingegnere responsabile delle tecnologie applicate al traf­fico del Comune di Milano, sostiene la tesi dell’esenzione dal pagamento dell’Ecopass per i veicoli Svizzeri; infatti secondo l’ingegniere Crippa “la Sviz­zera, come altri Paesi extra UE, non ha adottato la classificazio­ne comunitaria Euro 0, 1, 2, 3 e 4. Classificazione sulla quale si ba­sa il concetto di «Ecopass». Le au­tomobili immatricolate in Sviz­zera dovrebbero dunque essere esentate dal pagamento della nuova tassa anti inquinamento (dai 2,5 ai 10 euro secondo la clas­se «di inquinamento» della pro­pria auto)”.

Questa tesi è stata però smentita ieri sera, (da qui la mia precisazione nel post precedente) dall’assessore alla mobilità Edoar­do Croci che, come viene riportato dal CdT di oggi sempre a pag. 9, afferma testualmente: “Le auto dei cittadini svizzeri non sono esenti dall’ Eco­pass . Secondo l’ordinanza, fir­mata il 31 dicembre, l’ Ecopass ri­guarda i veicoli di tutti i Paesi co­munitari e anche di quelli non co­munitari che hanno adottato il si­stema di classificazione europeo, compresa la Svizzera”.

Gli stessi addetti del Call Center Ecopass o i vigili urbani brancolano nel buio e forniscono risposte vaghe e discordanti.

A questo punto è chiaro che in proposito ci sia una certa confusione; mi chiedo però come sia possibile che il Comune di Milano non sia stato in grado di fornire chiare e precise direttive in merito!!!
Se si cerca sul sito Ecopass ancora oggi non vi è scritto nulla.

Quindi nel dubbio conviene pagare comunque la tassa d’entrata in centro a Milano.

Se però non sapete a quale categoria appartiene il vostro veicolo immatricolato all’estero, perchè la classificazione Euro non è riportata sul libretto di circolazione come per i paesi della Comunità Europea, allora provate a chiedere a un vigile… poi però venite a dirmi cosa vi ha risposto…

Se invece volete affidarvi al Call Center Ecopass per avere informazioni, lasciate perdere sembrerebbe che sia totalmente congestionato…

Forse un po’ più di chiarezza e di organizzazione non guasterebbe davvero…

AGGIORNAMENTO

Noto ora che alla pagina delle esenzioni è stato appena aggiunto il punto 9:

“9. i veicoli con targa rilasciata da paesi esteri in cui non è in vigore il sistema di classificazione della Categoria Euro, come definito dalle Direttive Cee/UE. Per tali veicoli non è possibile definire la Classe Ecopass, come risulta dall’ordinanza n.61027 del 31/12/2007 valida dal 2 gennaio 2008 al 1 gennaio 2009.”

Quindi le macchine con targa Svizzera dovrebbero essere esentate… Forse…

Noto inoltre un’altra curiosa cosa:
Ieri sera era uscito un comunicato sul sito del comune di Milano, in cui tra l’altro era presente l’affermazione dell’assessore Croci; che recitava:

“L’ultimo dato che abbiamo – ha detto l’assessore alla mobilità Edoardo Croci – è di 3.776 Ecopass attivati, ma solo domani avremo conferma dei dati, con i pagamenti effettuati”. L’assessore ha inoltre precisato che le auto con targa straniera, non comunitarie e comunitarie, non sono esonerate dall’Ecopass. “Le auto dei cittadini svizzeri non sono esenti dall’Ecopass – ha dichiarato Croci. Secondo l’ordinanza, firmata il 31 dicembre, l’Ecopass riguarda i veicoli di tutti i Paesi comunitari e anche di quelli non comunitari che hanno adottato il sistema di classificazione europeo, compresa la Svizzera”.

Questo il testo originale!



Se però andate a leggere ora la dichiarazione nella pagina del Comune di Milano vi accorgerete che nel frattempo è stata modificata!!! E appare così:

“L’ultimo dato che abbiamo – ha detto l’assessore alla mobilità Edoardo Croci – è di 3.776 Ecopass attivati, ma solo domani avremo conferma dei dati, con i pagamenti effettuati.Ecopass è un provvedimento che pone Milano all’avanguardia rispetto alle altre città italiane nella lotta all’inquinamento – ha proseguito l’ assessore – nel 2007 i limiti di legge delle concentrazioni di PM10 sono stati superati per 132 giorni, il risultato migliore del quinquennio, anche grazie alle politiche adottate dal Comune, ma con Ecopass e gli altri provvedimenti per la mobilità sostenibile ci impegnamo ad avvicinarci sempre di più ai limiti previsti dalla legge”.



E guarda caso Google si ricorda com’era…



Insomma che dire: BRAVI, BRAVISSIMI, CONTINUATE COSÌ… TOTALE CONFUSIONE… MODIFICA DELLE DICHIARAZIONI…

Che tristezza…

AGGIORNAMENTO 2 (07.01.08)
Grazie ad un commento in questo post ecco la famosa ordinanza 61027 firmata il 31.12.07 dall’assessore Edoardo Croci, in cui si legge che:

In relazione alla impossibilità di rilevazione, ai fini della definizione della classe Ecopass, del rispetto delle normative CEE dalla carta di circolazione, sono esentati dal pagamento della tariffa i veicoli con targa rilasciata da paesi nei quali non sia vigente il sistema di classificazioni come da direttive CEE relative alla categoria EURO.”

Le auto Svizzere non riportano sulla carta di circolazione la categoria EURO, quindi risultano esentate.

Resta da capire come mai l’assessore Edoardo Croci prima firma un’ordinanza e poi dichiara l’esatto contrario… e infine fa sparire le sue dichiarazioni in giorno dopo.

Edoardo… Edoardo forse avevi esagerato con i festeggiamenti di capodanno???

AGGIORNAMENTO 3
Sembrerebbe che in comune a Milano siano arrivati FORSE ad una soluzione per quanto riguarda il pagamento del ticket Europass per le auto con targa Svizzera.

AGGIORNAMENTO (07.02.08)
Un mese dopo l’entrata in vigore dell’Ecopass (!!!) viene chiarito il problema delle auto targate Svizzera, che dovranno pagare in base alla tabella comparativa Classe Euro/Codice d’emissione Svizzero.

Qui il comunicato ufficiale e qui la Tabella comparativa.

Technorati technorati tags: , , , , ,

Auguri e classifiche!
Milano: Ecopass e auto straniere

Informatics, ski racer, loves Finland, Norway, mountains, squash, photography, Drones and RC Helicopter – Snapchat: andrea.perotti

Translate »