Giovedì 27 ottobre 2005 partecipai, invitato dalla sezione di Vercelli del Panathlon, ad una loro serata dedicata ai giochi Olimpici Invernali di Torino del 2006.

Durante la serata Pierino Gros e gli altri ospiti ci illustrarono come la macchina organizzativa stava procedendo; parlarono anche di spese e il preventivo esposto era di 1’700 Milioni di Euro, di cui 1’200 statali. In quell’epoca ricordo anche che si parlava molto di contributi, rivolti a migliorare le infrastrutture turistiche delle varie località toccate dalla manifestazione; quindi nuovi impianti, Hotel, nuove strade ecc. ecc.

A Vercelli proprio in concomitanza dei giochi Olimpici del 2006 è spuntato un Hotel, il Vercelli Palace; lo stesso Hotel che quelli di Top Gear hanno incautamente scelto per far tappa durante uno dei loro servizi.
Oggi essendo in quel di Vercelli sono andato a fare un giro anch’io, per curiosità, dalle parti del Vercelli Palace. Ho anche fatto qualche foto. Chiaramente l’Hotel, nuovissimo e la cui ubicazione lascia molto a desiderare, è chiuso e il poco chiaro cartello apposto all’entrata non fa capire bene quando e se mai riaprirà.
C’è anche un signore in macchina fermo davanti all’entrata che ti chiede se hai bisogno di qualcosa appena ti avvicini… non mi è chiara la funzione del signore in questione, se sta aspettando qualcuno che venga ad aprire, se sta facendo la guardia all’Hotel, se vive in macchina lì davanti… mistero…

Però mentre scattavo le foto e pensavo al motivo per cui si sia costruito un 4 stelle proprio a Vercelli, chi ha permesso che si facesse e se veramente sia stato speso, come si mormora in zona, denaro relativo ai contributi per le Olimpiadi… ecco mentre pensavo a tutto ciò mi son ricordato che alla serata del 27 ottobre era presente anche Claudio Costa, pluricampione olimpico Vercellese, non vedente! Era presente perchè gli sarebbe piaciuto partecipare alle Olimpiadi del 2006, alla gara di Biathlon, solo che essendo non vedente necessitava uno speciale fucile, costruito in Scandinavia, il cui costo era però molto elevato. Gli serviva non solo per la gara ma anche per allenarsi.

La Federazione però non aveva i soldi per aiutarlo, i contributi probabilmente non erano previsti per gli atleti non vedenti che con una incredibile passione e determinazione volevano partecipare e cercare di vincere l’Olimpiade di casa, e così Costa durante la serata ha lanciato il suo appello, per sensibilizzare i presenti e sperare che si riuscissero comunque ad acquistare i fucili necessari ed indispensabili per allenarsi e sperare di partecipare.

Ora a distanza di anni mi chiedo: un atleta Vercellese deve chiedere aiuto per comperarsi l’attrezzatura perchè non ci sono soldi e contributi a disposizione per partecipare alle Olimpiadi e contemporaneamente sorge dal nulla un Hotel proprio in vista dei giochi, Hotel che poi “stranamente” chiude pochi mesi dopo l’apertura? Ed ora è lì abbandonato a se stesso???

Non so se sia più una tristezza o una vergogna…

Technorati technorati tags: , , , ,

Informatics, ski racer, loves Finland, Norway, mountains, squash, photography, Drones and RC Helicopter – Snapchat: andrea.perotti

Translate »