Cisalpino AG è una società fondata del 1993 e controllata al 50% da Trenitalia e al 50% da FFS SA. Gestisce i collegamenti internazionali tra Italia e Svizzera per i quali vengono utilizzati anche i treni ETR 470 prodotti da Fiat Ferroviaria. Questi treni, ad assetto variabile, dovrebbero consentire confort di marcia, funzionalità e velocità nei collegamenti.
La settimana scorsa sono dovuto andare a Bellinzona partendo da Lugano, in treno; arrivavo alla stazione di Lugano verso le 12:20
Alle 12:09 doveva partire appunto l’ETR dall’Italia, proveniente da Trieste e diretto a Sciaffusa. Su quattro giorni non è mai arrivato in orario: un giorno 20 minuti di ritardo, poi 25, quindi 50 e venerdì il miracolo con solo 15 minuti di ritardo.
Salendo a bordo ringraziavo di dover fare solo il tratto Lugano/Bellinzona. Un treno più scomodo non l’ho mai preso; porte rotte (che non si chiudevano) tra le vetture, porte rotte (che non si aprivano) per scendere; pulizia inesistente. Ricambio d’aria praticamente a zero quindi aria irrespirabile (e qui non scendo in dettagli…) 😉
La TSI con Falò se n’è occupata in passato (questo il video che vale la pena vedere), ma a quanto pare non è cambiato proprio nulla rispetto a ciò che si vede nel filmato.
Nel frattempo è anche sorto un sito, il Cessoalpino, che racchiude le statistiche riguardanti questo penoso servizio, che mettono in risalto come i problemi ci siano su entrambe le tratte, ossia Italia/Svizzera e viceversa!

Ora mi sorge spontanea una domanda: ma a cosa serve continuare a mantenere un servizio di questo tipo, visto che non si è in grado di farlo funzionare come si deve??? Per esempio che lo sostituiscano con un treno a vapore che sicuro andrebbe meglio e sarebbe anche più caratteristico… ma dell’ETR Pendolino Cisalpino non se ne può proprio più…

Technorati technorati tags: , , , , , ,

Informatics, ski racer, loves Finland, Norway, mountains, squash, photography, Drones and RC Helicopter – Snapchat: andrea.perotti

Translate »