Venerdì 23.01.09 – Il giorno delle prove
Parto alle 5:00 del mattino da Lugano per essere a Stechelberg alle 8:00; mi ritrovo con Chico che era arrivato la sera prima. Colazione e poi siamo pronti per salire a Mürren e quindi al Piz Gloria. Il tempo è decisamente brutto e le previsioni non lasciano spazio a nulla di buono.
Saliamo a Mürren e ci incontriamo con Umberto; la prima sorpresa: la funivia che sale a Birg e quindi poi al Piz Gloria è chiusa; vento forte in cima! Iniziamo male, non possiamo provare la pista nella parte alta, anche se date le condizioni meteo si presuppone che anche domani sarà la stessa cosa. Decidiamo quindi di andare fino ad Allmendhubel e concentrarci per qualche giro sul tratto fino a Winteregg. Chiaramente sotto la pioggia battente…

A questo punto visto che non si può fare molto di più decidiamo di scendere fino a Lauterbrunner provando l’infernale stradina…

Giunti a Lauterbrunner all’arrivo della gara facciamo una foto di rito con Umberto che ha sciato fin’ora con noi e poi, io e Chico una volta cambiati gli sci, decidiamo di risalire fino a Wengen, quindi salire a Mannlichen, scendere con gli sci a Grinderlwald e risalire a First e sciare nel pomeriggio lì.
Pronti per prendere il trenino a Lauterbrunner ecco la seconda sorpresa: ci avvisano che in alto c’è tempesta di vento, quindi impossibile raggiungere Grindelwald con gli sci!
Per fortuna siamo in Svizzera quindi 5 minuti dopo siamo su un treno (tutto compreso nello Skipass) che ci porta velocemente a Grindelwald!
Scendiamo dal treno, prendiamo un bus e in 2 minuti siamo sugli ovetti, direzione First. Il notro entusiasmo iniziale si spegne però presto visto che alla fermata del primo tratto ci fanno scendere, anche a First vento molto forte… Mannaggia… D’altronde guardando come ondeggiano gli ovetti capiamo che oggi proprio non ce la facciamo ad arrivare in cima… 😉
Quindi ritorniamo a Grindelwald con gli sci, gondendoci, nonostante il brutto tempo, lo spettacolare panorama che comunque ci circonda!
Arriviamo a Grindelwald sotto la pioggia che si trasforma nel giro di pochi minuti in diluvio universale… Incerdibile pensando che siamo in montagna in pieno inverno!!! Ci ripariamo sotto una tettoia di un bar all’aperto in attesa del bus che ci riporta in stazione!
A questo punto si torna in albergo, fermandosi però a Lauterbrunner all’ufficio gare a comperare l’immancabile maglietta nuova dell’Inferno!
In albergo ci troviamo con Marcello, Marina e i loro due bellissimi pargoli; più tardi arrivano anche Stefano e Fabrizio, per la prima volta all’Inferno!
Si cena allegramente e poi operazione sciolinatura sci, come al solito svolta magistralmente da Chico, che dobbiamo tutti quanti ringraziare visto che instancabilmente ha terminato l’ultimo sci alle 23:30!!!
L’organizzazione comunica che la decisione finale sul luogo della partenza verrà presa domani mattina alle 6:00; il dubbio è se partire o meno in alto… ma ad essere sinceri nessuno crede veramente che si partirà in cima…

Sabato 24.01.09 – La gara
Si parte, come previsto in basso, ossia da Allmendhubel.
Si fa colazione e poi appuntamento alle 8:00 per salire a Mürren, dove nevica deciso! Andiamo a piedi alla partenza della funicolare per Allmendhubel, facciamo le foto di rito con Chico e Marcello e lasciamo giacca e maglie all’organizzazione che ce li farà ritrovare all’arrivo a Lauterbrunner; quindi saliamo al bar vicino alla partenza. Stiamo al bar fino al nostro turno, quindi breve risalita con sci a spalla alla partenza e poi siamo pronti per partire.
In partenza arrivano anche Stefano e Fabrizio che ci fanno un ottimo tifo quando usciamo dal cancelletto…!!!
Il primo tratto è abbastanza veloce, gli sci hanno la sciolina giusta e vanno forte! Subito dopo la partenza si arriva alla salita del boschetto; in pratica si scende in basso e poi si è costretti a risalire, velocemente, a scaletta… arrivo in cima con già la lingua che arriva quasi alle punte degli sci… Da quel punto poi si sta sempre in posizione fino a Winteregg, quindi inizia la stradina che scende fino a Lauterbrunner che spezza gambe e schiena. Arrivati a 3/4 di gara le gambe cedono… devo rallentare per evitare di farmi male, faccio lunghi tratti in piedi invece che in posizione… questa cosa mi suggerisce una cosa: che mi serve più allenamento 😉
Comunque alla fine arriva anche il traguardo… 886° su 1591 classificati… si poteva, anzi si doveva… far meglio 😉
Riprendo fiato, recupero giacca e maglia, si scattano le immancabili foto al traguardo, quindi prendo il bus che mi riporta alla macchina, carico il tutto e son pronto per ritornare a casa.

Nonostante il brutto tempo e la gara non bellissima è stato anche questa volta uno stupendo fine settimana! Si torna a casa comunque contenti.

Informatics, ski racer, loves Finland, Norway, mountains, squash, photography, Drones and RC Helicopter – Snapchat: andrea.perotti

Translate »