Gli animali selvatici durante i cambi di stagione rappresentano un grave pericolo per gli automobilisti che, soprattutto all’imbrunire o all’alba, si possono trovare di fronte ostacoli improvvisi che molte volte danno origine a tragici incidenti. I cinghiali ad esempio, anche alle nostre latitudini, rappresentano un problema reale ed è bene sapere come reagire per limitare al massimo i danni soprattutto fisici al conducente e agli eventuali occupanti del veicolo.

L’ADAC si è occupata proprio di questa problematica specifica, con una serie di prove che evidenziano come, nel caso ci si trovi di fronte ad un cinghiale sulla strada e non sia possibile fermarsi in tempo, invece di tentare manovre per evitare l’ostacolo, sia meglio investire l’animale direttamente, cercando di tenere il più possibile l’auto in traiettoria. Infatti le manovre, brusche e talvolta istintive ad velocità medie/elevate, per evitare la collisione, portano quasi sempre ad un violento impatto o con un’altra vettura che sopraggiunge in senso contrario, oppure con alberi, rocce od ostacoli posti ai lati della strada, con risultati che talvolta sono molto gravi per gli occupanti della vettura. La collisione diretta invece si risolve normalmente con danni solamente alla vettura.

Il consiglio è quindi quello di prestare la massima attenzione alle zone in cui è segnalata la possibile presenza di animali lungo la strada, soprattutto al tramonto, all’alba o nelle ore notturne e nel caso compaia un cinghiale all’improvviso in mezzo alla strada e non sia possibile evitare l’impatto, cercare di mantenere quanto più possibile il veicolo nella direzione di marcia senza tentare manovre brusche, riducendo il più possibile la velocità per limitare al massimo i danni dell’impatto con il cinghiale o con altri animali selvatici.

Technorati technorati tags: , ,

Informatics, ski racer, loves Finland, Norway, mountains, squash, photography, Drones and RC Helicopter – Snapchat: andrea.perotti

Translate »