Sabato scorso si è disputata l’Allain Rennen, ultima gara della combinata Super-Vier; ecco com’è andata:

Giovedì
Neve fresca in pista e visibilità a zero non permettono di provare; fino a mezzogiorno mi fermo a Morenia ad aspettare che le condizioni migliorino. In effetti così è quindi si riesce a provare almeno la parte centrale, tra nuvole e qualche debole nevicata.

Venerdì
Alle 11:30 è prevista la gara a squadre; io e Chico saliamo in partenza in compagnia di Silvan Zurbriggen e Fränzi Aufdenblatten; anche oggi tempo piuttosto variabile. La pista è perfetta ma le nuvole a tratti rendono impossibile la discesa. Facciamo ricognizione ad andatura limitata a causa di alcuni tratti in cui la visibilità è pari a zero e torniamo al bar all’Allalin in attesa che il tempo migliori. Con un ritardo di mezz’ora si riesce a partire, con condizioni che però mutano di minuto in minuto e costringono gli organizzatori a continue interruzioni a causa delle nuvole che avvolgono parti del tracciato. Quando partiamo noi la visibilità è al limite, scendiamo in velocità prendendo non pochi rischi. Questa la nostra gara che rende perfettamente l’idea della situazione; ciò che si vede nel video è esattamente ciò che vedavamo in pista a oltre 100 km/h di velocità 😉

Sabato
Le condizioni nella notte migliorano rispetto i giorni seguenti; il tempo è perfetto così come la pista. Unico problema: vento fortissimo in quota quindi skilift che porta in partenza chiuso. Dopo un ritardo di mezz’ora si decide di far salire a piedi i concorrenti alla partenza. Ci incamminiamo con gli sci a spalla e con non poca fatica, considerando il lungo tratto da percorrere a 3’500 m di altezza, raggiungiamo la cima della gara. A questo punto io e Chico facciamo un errore che chiaramente ci costerà la gara, ovvero decidiamo di partire con le giacche e non in tuta da gara per evitare di lasciare tutto come al solito in partenza a causa delle difficoltà per riprendere il tutto. Mi accorgo però appena partito che la velocità che riesco a raggiungere è di gran lunga inferiore rispetto a quando avrei fatto in tuta da gara e quindi nonostante abbia affrontato tutto il tracciato in posizione il distacco dai primi è notevole.

Termina quindi la stagione di gare 2012/2013; a questo punto l’appuntamento è per il 18 gennaio 2014 per la Belalp-Hexe che aprirà come al solito la combinata delle discese libere svizzere Super-Vier. Ci vediamo in partenza il prossimo anno 😉

Hotel
A margine mi permetto un piccolo suggerimento: se devi fermarti a Saas-Grund io ti consiglierei di non prendere in considerazione l’Hotel Roby; a parte la camera piuttosto piccola e arredata in modo essenziale, con una doccia messa in camera come se fosse una sistemazione di fortuna e il bagno esterno, la cosa interessante è che abbiamo cenato due sere, chiedendo da bere solo acqua naturale. La prima sera hanno portato 2 bicchieri piccoli da 3 dl finiti i quali ne abbiamo chiesti altri due; la seconda sera abbiamo nuovamente chiesto acqua naturale ma questa volta hanno portato una caraffa da 1 litro, finita la quale ne abbiamo chiesta un’altra. Indicativamente 3 lt di acqua in tutto per la modica cifra di 37 CHF. Insomma vedi tu. 😉

Allalin Rennen 2013

Allalin Rennen 2013

Mordi e fuggi a Cagliari
Silvan Zurbriggen e Fränzi Aufdenblatten

Informatics, ski racer, loves Finland, Norway, mountains, squash, photography, Drones and RC Helicopter – Snapchat: andrea.perotti

Translate »