Lunedì prossimo, 31 agosto 2015 atterreremo a Rovaniemi in Finlandia, Circolo Polare Artico e storica sede di Babbo Natale, da dove partiremo per la nostra vacanza che per due settimane ci porterà alla ricerca dell’aurora boreale. Il tragitto prevede tutte località in Finlandia e Norvegia dove, bel tempo e condizioni solari permettendo, potremmo vedere lo spettacolo dell’aurora; ci fermeremo nell’ordine a:

  • Rovaniemi
  • Kakslauttanen Igloo Village Artic Resort a Saariselkä
  • Capo Nord
  • Hammerfest
  • Tromsø
  • Isole Lofoten
  • Rovaniemi

Cos’è l’aurora boreale?
Il fenomeno dell’aurora boreale ha inizio in seguito all’emissione di particelle elementari quali protoni ed elettroni da parte del sole che giunte in prossimità della terra vengono bloccate dal campo magnetico; alcune particelle scivolando sul campo magnetico che avvolge la terra si immettono in prossimità dei poli, in cui il campo magnetico è meno potente e urtano contro gli atomi  presenti nello strato esterno dell’atmosfera terrestre; questo urto carica di energia gli atomi che emettono la luce che genera l’aurora boreale in colori differenti. Ad esempio l’ossigeno crea la luce verde e l’azoto quella blu.

Dove e quando vederla?
L’aurora boreale è visibile nelle zone in prossimità dei poli, ecco il motivo della nostra scelta delle località in Scandinavia situate oltre il circolo polare artico e soprattutto lungo la costa Norvegese che va da Capo Nord alle Lofoten. Ovviamente è necessario che sia buio quindi il periodo buono per gli avvistamenti dell’aurora a quelle latitudini inizia da fine agosto e termina a fine marzo. Bisogna tra l’altro tenere presente che durante i mesi invernali le temperature possono scendere ben al di sotto dei -20° e visto che la finestra ideale per osservare il fenomeno va normalmente dalle 22:00 alle 2:00 scegliere settembre potrebbe essere interessante per evitare di morire di freddo nell’attesa e anche per evitare che le macchine fotografiche si congelino e le batterie smettano di funzionare nel giro di 5 minuti. In ogni caso per poterla vedere bisogna prevedere sia una buona dose di fortuna, visto che ci devono essere le condizioni giuste e contemporaneamente il cielo deve essere libero dalle nuvole, sia una buona dose di pazienza. Inoltre è utile essere distanti dalle luci della città e preferibilmente in assenza di luna piena per evitare che l’effetto dell’aurora si attenuato dalla luce.

Come fotografarla?
Se la si vuole fotografare è necessario avere una attrezzatura professionale, ovvero una buona reflex, cavalletto, obiettivo molto luminoso (almeno f/2.8)  e un buon grandangolo (almeno 24mm), scheda di memoria sufficientemente capiente. Durante l’inverno bisogna considerare che, come già detto, il freddo intenso può mettere fuori uso le macchine fotografiche oltre che la durata delle batterie, per questo motivo si dovrà proteggere il più possibile la macchina dal freddo e avere a disposizione una serie di batterie di ricambio. La mia attrezzatura sarà composta da una Nikon D750 con obiettivo 24-70 2.8. Fondamentali le impostazioni della fotocamera; io userò queste:

  • Diaframma: f/2.8
  • Esposizione: da 30 a 40 sec.
  • Messa a fuoco: manuale su infinito
  • Bilanciamento del bianco: auto
  • Riduzione del disturbo su pose lunghe: attivo
  • ISO: da 400 a 800

Penso anche di scattare con la GoPro Hero4 Black con queste impostazioni, effettuando uno scatto ogni 30 secondo per ricavare un Time Lapse:

  • Programma: Night Lapse
  • Esposizione: 30 sec.
  • ISO: 800

Infine alcuni link di siti relativi ai valori solari e alle previsioni dell’aurora e previsioni meteo che utilizzerò:

Geophysical Institute – Aurora Forecast

Service Aurora

Condizioni meteo e radar Finlandia

Condizioni meteo e radar Norvegia

Aurora Borealis - Rovaniemi 24.09.2012Aurora Borealis - Rovaniemi 24.09.2012

Aurora Borealis - Rovaniemi 24.09.2012

Glass Igloo a Rovaniemi e Kakslauttanen dall’alto
Salviamo l'ufficio di Babbo Natale

Informatics, ski racer, loves Finland, Norway, mountains, squash, photography, Drones and RC Helicopter – Snapchat: andrea.perotti

Translate »