Se sei a La Vegas non puoi proprio perderti il Valley of Fire State Park, uno stupendo parco posizionato nel deserto del Mojave e composto da formazioni rocciose dal caratteristico color rosso e dalle originali forme. A noi è piaciuto molto, l’abbiamo visitato al nostro arrivo a Las Vegas; qui ti elenco qualche appunto nel caso ti possa essere d’aiuto.

Come arrivarci
Da Las Vegas sono poco meno di 100 km per un’ora di viaggio; le coordinate da inserire sul navigatore sono: 36.410498 e -114.552719

Entrata
10 dollari ad auto

Clima
Siamo nel deserto quindi fa molto caldo; noi a settembre abbiamo trovato 37° di temperatura, per questo ti consiglio di avere abiti adatti al caldo torrido, molta acqua, cappello per proteggerti dal sole e se non vuoi scottarti crema solare. Se ti addentri nel percorsi a piedi tieni conto di tutto questo, un’ora sotto il sole che picchia con quelle temperature si fa sentire. Se puoi evita le ore centrali della giornata.

Cosa vedere
La scenic road che lo attraversa dall’entrata West alla East offre uno scenario veramente spettacolare, ma devi mettere in contro anche alcune escursioni a piedi, della durata da pochi minuti ad un’ora e più. Per il motivo precedente non ti allontanare e iniziare un sentiero senza acqua con te e cappello; ricorda anche che camminare nella sabbia è più faticoso che non su un sentiero di terra battuta. All’entrata del parco viene consegnata una mappa con ben chiaro tutto ciò che è possibile vedere. Tra ciò che è possibile visitare a pochi passi dall’auto non ti perdere

  • Arch Rock, un piccolo arco naturale nella roccia
  • Seven Sister, una serie di 7 formazioni rocciose immerse nella sabbia de deserto
  • Elephant Rock, una formazione rocciosa che ricorda il profilo di un elefante
  • Cabins, una serie di case nella roccia
  • Fire Canyon Road che offre una stupenda vista su una parte del parco

Tra i sentieri non perderti:

  • Fire Wave, un percorso ben segnalato che dal parcheggio 3 conduce ad una serie di rocce che presentano striature che al tramonto o all’alba prendono colori veramente suggestivi. Si trova lungo la strada che dal Visitor Center conduce a White Domes, non particolarmente impegnativo della durata di ca. 1 ora compresa una giusta pausa per godersi il panorama o scattare foto. Tieni presente che è in leggera discesa all’andata e quindi in salita al ritorno il che con temperatura dell’ordine dei 40° richiede un minimo di fatica.
  • White Domes, sentiero circolare facile alla fine della strada che parte dal Visitor Center della durata complessiva di ca. 45 minuti permette di avere un suggestivo punto di vista su una porzione del parco
  • Mouse’s Tank:  sentiero breve e facile lungo la strada che dal Visitor Center conduce a White Domes, permette di vedere alcune incisioni sulla roccia del nativi americani, le Petroglyph)

Quanto tempo ci vuole per visitarlo
Se vuoi vedere tutto con calma considera almeno una giornata intera, se invece hai poco tempo e ti vuoi concentrare solo su alcune cose allora potrebbe bastarti una mezza giornata completa.

Droni
Se pensi di portarti il tuo drone e effettuare riprese spettacolari, scordatelo! I droni sono vietati in tutto il parco!

Mappa
Se ti vuoi preparare la visita questa è la mappa del Valley of Fire State Park che ti viene consegnata all’entrata.

Prossima tappa Extraterrestrial Highway e Area 51 Back Gate.

Valley of Fire #valleyoffirestatepark #usa🇺🇸 #valleyoffire

Una foto pubblicata da Andrea Perotti (@andreaperotti) in data:

The Wave – Valley of fire #valleyoffire #usa🇺🇸 #valleyoffirestatepark

Una foto pubblicata da Andrea Perotti (@andreaperotti) in data:

Valley of Fire State Park #valleyoffirestatepark #usa🇺🇸

Una foto pubblicata da Andrea Perotti (@andreaperotti) in data:

Saluti dalla Valley of Fire #usa🇺🇸 #lasvegas #valleyoffire

Una foto pubblicata da Andrea Perotti (@andreaperotti) in data:

Informatics, ski racer, loves Finland, Norway, mountains, squash, photography, Drones and RC Helicopter – Snapchat: andrea.perotti

Translate »