Il Blade Chroma è il nuovissimo drone quadricoptero di Horizon Hobby, disponibile in 4 varianti:

  • Versione BNF (BLH8680): solo il Chroma senza trasmittente e videocamera, fornito con attacco per GoPro. Compatibile con trasmittente Spektrum
  • Versione RTF (BLH8670): il Chroma è fornito con gimbal a 3 assi GPH4 per GoPro e trasmittente Spektrum DX4 che permette di regolare l’inclinazione della gimbal in volo.
  • Versione AP Combo con CGO2+ (BLH8665): il Chroma è abbinato alla trasmittente ST-10+ con touch screen che permette di controllare i parametri di volo e di visualizzare ciò che sta riprendendo la videocamera CGO2+ caratterizzata da una risoluzione di 1080p/60fps per quanto riguarda i video e  16MP per quanto riguarda le foto
  • Versione AP Combo con CGO3 (BLH8675): il Chroma è abbinato alla trasmittente ST-10+ con touch screen che permette di controllare i parametri di volo e di visualizzare ciò che sta riprendendo la videocamera CGO3 caratterizzata da una risoluzione di 4K/30fps o 1080p/120fps per quanto riguarda i video e 16MP foto per quanto riguarda le foto

La trasmittente ST-10+ ha un display touch screen di 5.5″ che permette di seguire in diretta quanto sta riprendendo la videocamera grazie al collegamento wifi con la videocamera CGO2+ che compre un range indicativo di 400 / 600 m.; inoltre sulla ST-10+ è possibile monitorare tutti i parametri principali del drone e di volo quali la carica della batteria, l’altezza, le coordinate ecc.

Il Blade Chroma si rivela da subito molto stabile anche in presenza di vento forte, riuscendo a mantenere quota e posizione in modo perfetto; questo, in aggiunta alla gimbal a 3 assi, permette riprese aeree molto fluide e di grande impatto.

La qualità della videocamera CGO2+ è più che buona; solo durante una ripresa dopo il tramonto e con poca luce ho notato riflessi colorati nella ripresa, forse dovuti alle luci del Chroma visto che spostando verso il basso l’inclinazione della videocamera il tutto spariva.

Diverse le modalità di volo a disposizione:

  • Smart Mode: è la modalità più semplice consigliata per i principianti, il Chroma non invade mai una virtuale barriera intorno al pilota e i comandi sono sempre relativi a dove si vuol far andare il Blade Chroma e non basati su come è orientato. Rilasciando gli stick della trasmittente il drone rimarrà stabile sia per quanto riguarda la quota sia per quanto riguarda la posizione. In questa modalità si possono anche attivare, tramite apposito comando dalla trasmittente, due interessanti impostazioni:

    • Follow Me: il Chroma seguirà la trasmittente, se ci si inizia a muovere
    • Tracking: il Chroma seguirà la trasmittente, se ci si inizia a muovere, mantenendo la videocamera puntata nella direzione della trasmittente stessa.

  • AP Mode: è la modalità per chi è più esperto in quanto il Blade Chroma reagisce ai comandi come un elicottero radiocomandato, quindi senza barriera di sicurezza e relatività dei comandi. Anche in questo caso rilasciando gli stick della trasmittente il drone rimarrà stabile sia per quanto riguarda la quota sia per quanto riguarda la posizione.

La trasmittente è dotata anche di una leva che permette di rendere più o meno docili i comandi impartiti e un’altra leva che comanda l’inclinazione della videocamera. Due pulsanti permettono invece di far partire o arrestare i video o di scattare fotografie.

Per quanto riguarda la durata della batteria ho notato che la durata è tra i 20 e 25 min. a seconda delle modalità di volo utilizzate e dell’eventuale vento presente. Quando la tensione della carica della batteria scende al di sotto di un livello di guardia viene emesso un avviso sonoro e la trasmittente inizia a vibrare e contemporaneamente il Blade Chroma si porta ad una quota di sicurezza.

Ovviamente in qualsiasi momento è possibile dare il comando Home, che permette al drone di atterrare nel punto di partenza automaticamente.

Infine, particolare importante e comodo, è possibile smontare il Blade Chroma in modo molto veloce e senza bisogno di cacciaviti o chiavi; sia la videocamera che i piedi di supporto sono attaccati al corpo a pressione. Basterà svitare le quattro eliche, tramite una levetta sganciare i due piedi di supporto, staccare il cavo della gimbal della videocamera e tramite un’altra levetta staccare la videocamera stessa: ecco che il Blade Chroma è pronto per essere facilmente trasportato.

Insomma, buoni voli!

Festa Nazionale Svizzera 2015
Edurobot: Robot e pedagogia

Informatics, ski racer, loves Finland, Norway, mountains, squash, photography, Drones and RC Helicopter – Snapchat: andrea.perotti

Translate »