I nuovi computer Mac che utilizzano processori Apple M1 non hanno la possibilità di far girare macchine virtuali nuove o esistenti basate su sistema operativo Intel x86.

Ad oggi (18.04.2021) è possibile creare una macchina virtuale di Windows 10 su Mac M1 partendo da un’immagine VHDX basata du ARM64 principalmente in due modi: tramite UTM, scaricabile gratuitamente, oppure utilizzando Parallels che ha da pochi giorni aggiornato la sua applicazione a pagamento.

Vediamo come fare nel caso si voglia creare una macchina virtuale Windows 10 su Mac con processore Apple M1 utilizzando UTM.

Prima di tutto sarà necessario scaricare i seguenti files:

A questo punto si dovrà:

  1. Installare UTM
  2. Convertire il file VHDX di Windows 10 in QCOW2; questo perché se si crea la macchina virtuale di Windows 10 in UTM usando l’immagine VHDX questa potrebbe corrompersi e andare in crash. Per effettuar la conversione si dovrà prima di tutto installare Homebrew, aprendo il terminale e incollando questo comando: /bin/bash -c “$(curl -fsSL https://raw.githubusercontent.com/Homebrew/install/HEAD/install.sh)” Il tutto è descritto nella pagina ufficiale di Homebrew, a questo link. Al termine dell’installazione, sempre tramite il terminale si dovranno lanciare questi comandi:
    • brew install qemu
    • qemu-img convert -p -O qcow2 /path/Windows10.VHDX /path/Windows10.qcow2
      Ovviamente path andrà sostituito con il percorso in cui si trova sul Mac il file immagine VHDX di Windows 10 scaricata in precedenza e il nome del file andrà sostituito con il reale nome file dell’immagine VHDX di Windows 10 scaricata in precedenza
  3. Avviare UTM e creare la nuova macchina virtuale seguendo queste indicazioni:

 

Creare una nuova Macchina Virtuale

In Information assegnare un nome ed eventualmente scegliere un’icona

In System scegliere architettura ARM64 (aarch64) e assegnare la memoria

In Drives cliccare su Import Drives e selezionare l’immagine QCOW2 convertita in precedenza; dopo aver inserito l’immagine di Windows 10 cliccare nuovamente su New Drive e scegliere Removable per aggiungere un nuovo disco CD/DVD; quindi cliccare su Save

Selezionare la macchina virtuale appena salvata, quindi tramite il menù a discesa dell’unità CD/DVD selezionare Browse e scegliere il file Spice Guest Tools scaricato in precedenza.

Avviare la macchina virtuale e seguire le richieste di installazione di Windows 10; per abilitare il mouse cliccare sul pulsante Capture Mouse Cursor; per tornare ad utilizzare il mouse in Mac premere CTRL+Option

Al termine dell’istallazione di Windows 10 aprire File Explorer, cliccare su CD Drive (D) e installare Spice Guest Tools

Al termine dell’istallazione sarà possibile regolare le impostazioni e la risoluzione schermo, con la procedura classica ovvero cliccando con il pulsante destro sullo schermo e scegliendo Display Settings; in Multiple displays scegliere Show only on 1, quindi riavviare.

Per condividere files tra il Mac e la macchina virtuale seguire questi passaggi: spegnere la macchina virtuale quindi nella finestra principale di UTM selezionare la macchina virtuale di interesse. Cliccare sul pulsante delle impostazioni in alto a destra e scegliere Sharing quindi abilitare Enable Directory Sharing. Cliccare su Save e tramite il menù a discesa Shared Directory selezionare Browse e impostare il percorso di condivisione desiderato

Abbiamo quindi creato una macchina virtuale di Windows 10 da utilizzare su Mac con processore Apple M1

 

Volocopter, primo drone taxi approvato da EASA
Modificare il file hosts in Mac OS X
Translate »