Andrea Beggi in un post di oggi si pone il problema della responsabilità di ciò che si scrive su un blog. Riflessione condivisibile considerando anche il numero di lettori e soprattutto la fiducia riposta da questi ultimi verso la bontà dell’autore, come scherzosamente facevo notare in quella che ho chiamato Fiducia Epistemica proprio in relazione al recente caso Tagged! Però secondo me, anche se è umano e consapevole porsi gli interrogativi che oggi si pone Andrea, non bisogna scordare che il bello della rete è che chiunque può facilmente verificare e reperire informazioni e quindi verificare se ciò che si legge sia attendibile o meno; come è libero di leggere o meno un blog! Non dimentichiamo inoltre che i commenti sono un altro importante aspetto proprio del blog, dando la possibilità ai lettori di criticare o di apprezzare, (nella decenza si spera), ciò che si legge. Il bello è proprio questo, ossia il post non è a senso unico, non leggo passivamente ma posso intervenire e dire la mia, interagire con chi scrive nel caso possa non essere d’accordo, oppure legga qualcosa di poco corretto! Infine il motivo per cui un blog “ha successo” o ha molti lettori affezionati, sarà anche dovuto a qualche cosa… 😉 altrimenti penso che difficilmente si arrivi ad avere molti lettori che si fidano o si abbia un blog seguito e “di successo”!!!

Router Pirelli Alice Business e Fonera
Rosa Challenge - La gara

Informatics, ski racer, loves Finland, Norway, mountains, squash, photography, Drones and RC Helicopter – Snapchat: andrea.perotti

Translate »