Cervinia è una nota stazione sciistica in Valle d’Aosta a 2000 mt di quota dove tutto è stato impostato in modo tale da far sentire a proprio agio chi proviene dalle grandi città, a partire dalle case e dagli alberghi che sono l’inno al cemento armato e non sfigurano assolutamente rispetto alle grandi periferie delle metropoli.

Il parcheggio ai piedi degli impianti principali è terra di nessuno; per trovare un posto devi arrivare alle otto del mattino e nessuno ti dirà dove e come parcheggiare. L’ottimizzazione dei parcheggi è cosa poco conosciuta e così finiti i (pochi) posti inizia la caccia al parcheggio improbabile con macchine abbandonate dappertutto, anche lungo la strada di accesso al parcheggio stesso, che diventa una stretta corsia con ovvi imbottigliamenti tra chi esce e chi entra. Logicamente essendo che a 2000 mt è risaputo che non nevica mai il tutto si complica grazie a chi immancabilmente scende ai parcheggi con gomme estive e poi mette in scena il teatrino della spinta a mano dell’auto per riuscire a risalire; in questi casi le code che si formano sono da tangenziale in orario serale.


La biglietteria è un salto nel passato: è posta in uno stabile che risale alla notte dei tempi che ad un certo punto ti guardi intorno per vedere se in coda c’è per caso anche Zeno Colò! Quando poi è il tuo turno e ti presenti con la tessera da ricaricare, prima di capire che vale anche da loro ti guardano con occhi bovini e ti chiedono: “questa cos’è?”.


Per quanto riguarda gli impianti di risalita si vede che si cerca di fare qualcosa, soprattutto considerando che la società che li gestiva fino allo scorso anno ha praticamente dichiarato il fallimento, però lo standard è ancora distante rispetto alle migliori stazioni sciistiche.


Cervinia chiaramente ha anche la sfortuna di essere attaccata ad una delle più belle località della Svizzera, ossia Zermatt, in cui tutto è invece organizzato per farti sentire in un piccolo paradiso; basta arrivare a Plateau Rosà ed iniziare a scendere verso Zermatt per capire che si è in un altro mondo!


Infine mi chiedevo come mai il sito di Cervinia non si possa linkare se non con permesso; alla luce di tutto ciò probabilmente è la vergogna che li porta a cercare di non essere troppo citati!

Technorati technorati tags:

Informatics, ski racer, loves Finland, Norway, mountains, squash, photography, Drones and RC Helicopter – Snapchat: andrea.perotti

Translate »