La Svizzera dispone di una fitta rete di circa 7’800 sirene che consentono di dare l’allarme alla popolazione in qualsiasi momento. L’Ufficio federale della protezione della popolazione (UFPP) assicura, in collaborazione con i Cantoni, i Comuni e i gestori degli impianti d’accumulazione, l’adeguamento dei sistemi d’allarme alle esigenze tecniche attuali e il funzionamento permanente delle sirene.

Il 6 febbraio 2013 verrà testato, come ogni anno, il funzionamento delle sirene di tutta la Svizzera. Alle 13.30 verrà emesso il segnale di «allarme generale»: un suono modulato e regolare della durata di un minuto. Se necessario, sarà possibile ripetere la prova entro le ore 14.00. Tra le ore 14.15 e le 15.00, nelle zone minacciate a valle degli impianti d’accumulazione verrà emesso il segnale di «allarme acqua»: dodici suoni continui e gravi in sequenze di 20 secondi ad intervalli di 10 secondi.

POLYALERT: un nuovo sistema di telecomando delle sirene
Dal 2009 è in corso un progetto dell’UFPP volto a sostituire i vecchi dispositivi di telecomando delle sirene. Dopo onerosi preparativi concettuali e organizzativi, lo scorso anno le prime sirene sono state allacciate al nuovo sistema POLYALERT. Alla fine del 2012 erano state migrate con successo ca. 500 sirene nei Cantoni Glarona, Vallese, Berna, Friburgo, Neuchâtel e Giura. Entro la fine del 2015 la migrazione su POLYALERT sarà conclusa in tutta la Svizzera. In questo modo il funzionamento delle sirene per dare l’allarme alla popolazione è garantito a medio-lungo termine in tutto il Paese.

Che fare in caso di allarme effettivo?
Per garantire una protezione efficiente della popolazione non è sufficiente controllare il funzionamento delle sirene; la popolazione deve anche sapere come comportarsi in caso d’allarme effettivo. Se il segnale di «allarme generale» risuona in un momento diverso da quello previsto per la prova delle sirene, significa che la popolazione potrebbe essere in pericolo. In questo caso i cittadini devono ascoltare la radio, seguire le istruzioni diramate dalle autorità e informare i vicini.

Il segnale di «allarme acqua» segnala un pericolo imminente per la zona a valle di un impianto d’accumulazione. In questo caso la popolazione viene esortata ad abbandonare immediatamente la zona minacciata. Gli abitanti delle zone a rischio vengono informati in anticipo sull’allarme acqua in generale e sulle possibili vie di fuga.

Per informazioni:
Kurt Münger
capo Comunicazione UFPP
031 322 55 83

Impressionante caduta di Lindsey Vonn ai Mondiali di sci di Schladming: la FIS sotto accusa
Inferno Mürren 2013

Informatics, ski racer, loves Finland, Norway, mountains, squash, photography, Drones and RC Helicopter – Snapchat: andrea.perotti

Translate »