Spesso si tende a non dare importanza ai controlli pre volo del proprio drone, considerandoli una perdita di tempo, soprattutto tra chi lo utilizza in modo dilettantistico; nulla di più errato, una corretta checklist iniziale ti può far evitare spiacevoli incidenti e ti può far volare con maggiore sicurezza.

Vediamo una serie di controlli di base che dovresti sempre effettuare prima di alzare in voli il tuo drone:

Area di volo
Cosa c’è intorno alla zona in cui farai volare il tuo drone? Hai verificato gli eventuali ostacoli?

  • Presenza di linee elettriche, cavi di teleferiche private e relativa distanza e altezza
  • Presenza di antenne o ripetitori
  • Ostacoli e relativa altezza tra il punto di decollo / atterraggio e la zona in cui il drone volerà
  • Verificare la presenza e la forza del vento

Controllo del drone
Alcuni controlli basilari da effettuare ad ogni volo:

  • Controllo del corpo del drone, eventuali viti allentate o fratture nel corpo.
  • Eliche: devono essere pulite e non presentare fratture o pieghe; gli agganci non devono presentare giochi e assicurare una tenuta salda
  • Controllo dei motori da effettuare a motori spenti, per verificare giochi o attriti anomali
  • Se il drone presenta bracci piegabili (come ad esempio per il Thypoon H) verificare il fissaggio e che non ci siano danni o rotture nei cavi all’interno dei bracci stessi.
  • Controllo alla videocamera e relativa gimbal
  • Controllare il corretto fissaggio della batteria

Accensione
Verifiche all’accensione del drone e della radio

  • Accendere la radio e verificare che tutti i comandi siamo in posizione standard
  • Accendere il drone e attendere la corretta connessione alla radio e la corretta connessione video
  • Controllare il corretto posizionamento della gimbal
  • Controllare che i satelliti GPS siano in numero sufficiente
  • Verificare la carica delle batterie
  • Controllo bussola: ricalibrare se ci si è spostati a più di 100 / 150 km dall’ultimo utilizzo; ricalibrare la bussola lontano da masse di metallo, campi magnetici ecc.)

Decollo

  • Al decollo lasciare il drone in hoverig per qualche istante per verificare che comandi e sensori stiano lavorando nel modo corretto e verificandone i relativi valori sulla radio

Ovviamente in volo non affidarti solo ai sensori del drone ma assicurati di saper volare anche con GPS spento!

Buoni voli!

Da Milano a Las Vegas – 17 settembre 2016
Se tu voli non possiamo farlo noi

Informatics, ski racer, loves Finland, Norway, mountains, squash, photography, Drones and RC Helicopter – Snapchat: andrea.perotti

Translate »