Il 21.10.2016 la Corte Suprema Amministrativa in Svezia ha dichiarato fuorilegge qualsiasi drone che sorvoli aeree pubbliche dotato di una telecamera per riprese video.

La decisione, a dir poco discutibile e che sta creando parecchie critiche sia da chi i droni li utilizza professionalmente e non sia da chi li vende e produce, viene giustificata dal fatto che le telecamere installate sui droni vengono equiparate a sistemi di videosorveglianza e come tali in Svezia devono ottenere un permesso per poter operare e riprendere. Permesso che non è detto venga concesso e in ogni caso esclusivamente dopo attento analisi dell’utilizzo che si intende fare della videocamera, il cui scopo principale dovrebbe essere quello di prevenire crimini.

Se invece si ha una telecamera montata in auto con la quale si riprende senza interruzione, in pubblico, quello che succede per strada in Svezia, allora secondo la Corte Suprema Amministrativa non si infrange nessuna legge perché tale telecamera è posizionata nelle immediate vicinanze del proprietario che quindi può intervenire in ogni momento. La Corte Suprema Amministrativa Svedese non è chiara però nel caso in cui la videocamera venga lasciata in auto accesa e il proprietario si allontani dall’auto, magari qualcuno potrebbe far notare loro questo dettaglio e sentire come si pronunciano in materia.

In ogni caso se devi recarti in Svezia con il tuo drone e non vuoi avere problemi quando lo alzi in volo, togli la videocamera dal drone e attaccala al vetro dell’auto; così potrai riprendere quello che succede intorno a te senza incorrere in nessun problema.

Infine ti ricordo che la Svezia non è la prima ad emanare un tale legge, se non erro stesso divieto è attualmente in vigore in North Korea.

Buoni voli!

Una foto pubblicata da Andrea Perotti (@andreaperotti) in data:

Informatics, ski racer, loves Finland, Norway, mountains, squash, photography, Drones and RC Helicopter – Snapchat: andrea.perotti

Translate »