Lasciamo Las Vegas e la Death Valley alla volta di Williams che sarà la nostra base per visitare il Grand Canyon non avendo trovato una sistemazione nei lodge all’interno del parco.

Lungo il tragitto facciamo una deviazione per non perderci il Grand Canyon Skywalk, la passerella di vetro inaugurata nel 2007 e che permette di vedere il Grand Canyon sospesi nel vuoto a 1’450 m di altezza. Giunti al visitor center si posteggia l’auto e poi si prende uno dei tanti bus navetta che fanno da connessione con i tre punti da visitare; in alternativa si può anche visitare il canyon in elicottero o in aereo visto che il posteggio ha ai lati sia l’eliporto che la pista per i piccoli aerei da turismo; mi ha colpito il traffico dei numerosi elicotteri che arrivano in fila indiana in attesa di atterrare per scaricare e caricare turisti freneticamente.

Dopo aver preso i biglietti, si può scegliere tra diverse combinazioni in base a cosa si vuole visitare, quella completa che comprende tutti e tre i luoghi l’entrata allo Skywalk e il pranzo costa attualmente 80.94 dollari a testa; prendiamo il bus navetta e iniziamo il giro.

Hualapai Ranch
Una ricostruzione in ambiente western con alcuni edifici e alcuni cowboy ad intrattenere i visitatori; è possibile anche effettuare gite guidate a cavallo.

Eagle Point
È la vera attrazione ovvero il punto in cui si trova lo Skywalk; la passerella di vetro a ferro di cavallo sporge di qualche decina di metri nel vuoto; per accedervi non è possibile portare con se nulla, compresi telefoni o macchine fotografiche infatti vi sono appositi armadietti chiusi a chiave in cui lasciare borse ed effetti personali visto che all’entrata si deve passare il controllo al metal detector. Si devono poi indossare gli apposti copriscarpe e poi si è pronti per camminare sul vuoto! L’impressione è assolutamente fantastica, si rimane davvero meravigliati! Consiglio anche a chi pensa di aver paura o di soffrire di vertigini di provare sia perché in realtà non fa assolutamente impressione e sia perché ne vale veramente la pena. Visto che non è possibile fare foto se uno lo desidera sono a disposizione numerosi ragazzi che ti scattano diverse foto sulla passerella che poi potrai acquistare nello shop; costo per tutte le foto 60 dollari.

Guano Point
E’ l’ultimo punto dal quale si gode un’imperdibile vista del Canyon.

E’ possibile utilizzare i bus navetta passando da un punto all’altro come si desidera e quante volte si vuole; ogni punto ha un piccolo ristorante nel quale si può ordinare il pranzo eventualmente già pagato nel costo del biglietto.

Insomma è una classica attrazione turistica in tutto e per tutto ma, secondo me, nonostante il prezzo ne vale la pena!

Domani visita al Grand Canyon South Rim. Stay Tuned!

Informatics, ski racer, loves Finland, Norway, mountains, squash, photography, Drones and RC Helicopter – Snapchat: andrea.perotti

Translate »